Illumia sempre davanti tra i prototipi. Black Bull in testa (serie)

by / Commenti disabilitati su Illumia sempre davanti tra i prototipi. Black Bull in testa (serie) / 640 View / 21 marzo 2015

Primo alla boa di disimpegno, primo a Giannutri, primo a Capraia, sempre primo nel bordeggio di bolina per ritornare verso Talamone. Nessuno sembra in grado di fermare Illumia 788 di Michele Zambelli e Luca Filippi nell’Arcipelago Toscano. La velocità è buona, i bordi sono quelli giusti. La scelta di passare a Ovest di Pianosa questa notte sembra aver pagato. Questa mattina il vantaggio del prototipo rosso è cresciuto a 8 miglia di vantaggio sugli inseguitori. Ne rimangono meno di 50 al traguardo.

Le rotte seguite dai cinque primi in categoria prototipi

Le rotte seguite dai cinque primi in categoria prototipi

Il rinforzo previsto del vento non è arrivato. La flotta ha registrato qualche spodarica accelerazione durante la notte ma sempre di breve durata. Saranno per un’altra volta le grandi planate sotto spi che un po’ tutti aspettavano. C’è una barca che sperava quel vento più di tutte ed è ovviamente il 756 Onlinesim di Alberto Bona e Nicola Gerin, costretto a partire con una mano nella randa e senza poter usare lo spi di testa in seguito all’esito negativo del test di raddrizzamento. E quindi una barca con le “ali tarpate” come ha scritto Bona prima della partenza sulla sua pagina Facebook.

IMG_3535

Onlinesim al disimpegno davanti a Talamone (già s stretto contatto con il 444). Si nota la strana inclinazione del boma su 756: la mura è stata piombata e lo spi grande è rimasto a terra. Un chiaro handicap per il prototipo di Bona in attesa che superi il test di raddrizzamento

Non è sorprendente quindi vedere quello che doveva essere l’avversario diretto del 788 lottare con il prototipo più datato 444 Spot dei fratelli Rusticali per il quarto posto, un’ottima regata la loro. Al secondo  e terzo posto tra i prototipi, ritroviamo i due Pogo 3: Mahi-Mahi del francese Charly Fernbach e Pegaso dell’equipaggio della Marina Militare, Andrea Pendibene e Giovanna Valsecchi.

Le rotte seguite dalla flotta delle barche di serie

Le rotte seguite dalla flotta delle barche di serie

Tra le barche di serie, Andrea Fornaro e il suo coskipper spagnolo hanno perso la leadership ieri sera verso le 21 quando Black Bull di Luca Riccobon e Andrea Frassinetti si è ritrovato in testa. Una leadership che il duo triestino-genovese (parte di un Team che si è fatto notare anche in ambito extra Mini) sta difendendo con le unghie davanti a un altro Pogo 2 Alla Grande di Ambrogio Beccaria e Giovanni Sanfelice, già vincitori della Fezzano-Talamone. Fornaro si ritrova terzo e conoscendo la sua determinazione c’è da scommettere che farà di tutto per risalire. Un finale di regata tutto da seguire.